Partenza - Giardini Aido

Partenza dalle ore 9.00 alle 12.45, i gruppi partiranno ad intervalli di 15 minuti al colpo di cannone dai giardini Aido, ex terreni di proprietà della Villa Serego detta Santa Sofia.

A tutti i partecipanti adulti verrà consegnato il bicchiere con la custodia a tracolla, per i biglietti ridotti verrà regalata una bottiglia termica da 500 ml un articolo immancabile per il tempo libero, un occhio di riguardo verso l’ambiente per la progressiva eliminazione della plastica monouso nelle prossime edizioni della Magnalonga.

Prima tappa - Azienda Vinicola Farina


La prima tappa si trova presso la corte dell’azienda Vinicola Farina. Un tuffo nelle tradizioni vitivinicole della Valpolicella Classica.

Per questa tappa la cantina Farina ci presenta un rosso IGT “il Nodo D’Amore” un omaggio ai tre nodi d’amore raffigurati sullo stemma araldico del casato.

"Nodo d'Amore" Rosso IGT
Antipasto di salumi
Polpettina tipica veronese
Giardiniera campagnola

Tutto l'anno Farina propone visite in vigna e in cantina, seguite dalla degustazione guidata di sei dei suoi vini più rappresentativi, accompagnati da taglieri di eccellenze gastronomiche del territorio o da light lunch gourmet.

Prenota un WINE TOUR

Scopri di più su questa tappa
Nasciamo e viviamo in Valpolicella, terra di radicata ed eccelsa tradizione enoica, i vigneti dovei nostri vini sono frutto di 45 ettari di vigneto selezionato della valpolicella classica. Dieci in proprietà e 35 di conferitori storici, che noi consideriamo da sempre nostri assoluti “complici” nella produzione dei nostri vini.
Vigne che seguiamo con rispetto e attenzione spasmodica, perché convinti che sia proprio la cura dei particolari a consentire una più alta qualità e, in particolare, a valorizzare un’uva straordinaria come la corvina. Due sono i nostri vigneti storici, veri e propri cru della valpolicella. Il vigneto montefante (300 m slm), con il suo terreno tufaceo, argilloso e calcareo e l’ottima esposizione collinare, rappresenta un habitat ideale per la corvina destinata alla nostra riserva amarone montefante. L’altro cru è il vigneto montecorna, situato sul Monte Masua, caratterizzato da uno straordinario terreno calcareo, base ideale per produzione di uve dedicate al nostro valpolicella ripasso montecorna.

Seconda tappa - Cà Bernardo


Arrivati sul crinale ci si dirige verso la Cà Bernardo per la seconda tappa. ospiti della famiglia Degani. La cantina Righetti ci presenta il Valpolicella Classico doc. L’azienda è situata in Valgatara, nel cuore della Valpolicella classica, in una delle aree più vocate alla coltivazioni delle viti.

Gnocchi al ragù
Gnocchi al pomodoro
Valpolicella classico DOC di Luigi Righetti & C. Srl

Scopri di più su questa tappa
Nel lontano 1909 Angelo Righetti acquistò alcuni vigneti nella Valpolicella Classica e costruì la prima cantina di vinificazione, via via ampliata dal nonno Andrea e dal figlio Luigi. Oggi siamo alla quarta generazione con i nipoti Gianmaria e Giuseppe i quali con passione e volontà hanno ampliato l’azienda, dotandola di moderni fruttai per l’appassimento delle uve, linea di imbottigliamento all’avanguardia nonché di cantine per l’affinamento dei vini in botti e barriques di rovere francese. Grazie all’esperienza acquisita con gli anni e ad un attento uso delle moderne tecnologie, l’azienda produce oggi vini di qualità e dalla personalità unica, pur mantenendo lo stile tradizionale dei prodotti della Valpolicella Classica.

La Cà Bernardo è posizionata proprio sulla cresta del Monte Masua, dalla terrazza panoramica lo sguardo si perde all’orizzonte dove si ammira tutta la pianura e quando le giornate sono limpide si possono scorgere gli Appennini. Sottostante spicca la mole squadrata dell’ottocentesca Villa Raisa Rimini fu costruita intorno al 1880:

Terza tappa - Azienda agricola Fratelli Bonazzi


Da generazioni la famiglia Bonazzi si tramanda l'opera contadina , la ristrutturata Azienda agricola Fratelli Bonazzi ci ospita per la terza tappa, è un'impresa a conduzione familiare, produttrice di ottimi vini classici.

Pastisada de caval con polenta dei mastri polentari di Forette di Vigasio e Verdure Ortonuovo
Per i ridotti e bambini ospiti Cotoletta con patate
Valpolicella Ripasso doc Classico Azienda agricola Fratelli Bonazzi
Scopri di più su questa tappa
L'azienda sorge nel cuore della Valpolicella Classica, l’appellativo "classica" denota l'unico piccolo territorio a nord di Verona dove da sempre si producono Amarone, Recioto e Valpolicella. Ovvero prima che la zona di produzione DOC e DOCG venisse allargata. All'interno di questo territorio privilegiato, in una splendida posizione rialzata su una collinetta esposta a sud, troviamo la cantina e i vigneti che la circondano. un totale di 8 ettari principalmente coltivati a vite, oltre ad olivo e ciliegio, sono i terreni che dalla seconda metà del 1700 noi Bonazzi abbiamo coltivato con amore e rispetto, dapprima come mezzadri. Successivamente, nel 1962 Alessandro Bonazzi acquisisce le abitazioni ed i terreni e fonda l'azienda agricola. In contemporanea i figli Mario, Angelo e Luciano proseguono l'attività di Alessandro, valorizzandone la parte enologica attraverso importanti miglioramenti fondiari e ricevendo grande riconoscimento dal mercato locale, anche grazie a prestigiosi concorsi enologici nei quali i vini Bonazzi hanno sempre fatto brillare l'azienda. Oggi, Giorgio e Ivo, nipoti di Alessandro, proseguono con passione e grande dedizione l'attività agricola ed enologica, facendo attenzione ad alcuni aspetti che riteniamo cruciali: l'impatto ambientale, il rispetto delle tradizioni e l'ospitalità

Quarta tappa - tipografia la Grafical


Ci si dirige presso la tipografia la Grafical dove siamo ospiti per la quarta tappa un sorbetto al Recioto. La Tipografia Grafical nasce nel 1984 a Marano,nel cuore della Valpolicella, ad opera dei fratelli Lonardi.

Sorbetto al Recioto dell'azienda agricola di Berzacola Domenico
Sorbetto analcolico della Gelateria BONUM
Scopri di più su questa tappa
Anno dopo anno i fratelli hanno sempre affrontato inesorabilmente nuove sfide proposte dal mercato, facendo della stampa di qualità la propria mission. La capacità di interpretare la stampa a 360° ha posizionato naturalmente l’azienda tra i leader nel settore litotipografico. Una realtà fatta di persone con un forte rapporto interpersonale. Grafical trasferisce questo valore nelle relazioni con i clienti con l’obiettivo di costruire una vera partnership.

Si valica il monte Gradela per dirigerci verso la località Mattonara , nella campagna del Vajol per la sua perfetta conformazione a conca situata esattamente nel cuore della Valpolicella storica, nascono molte aziende vitivinicole che troveremo sul percorso come Rubinelli, Beghini, Zimè, Zardini, Fumanelli e molte altre.

Quinta tappa - Mercato cerasicolo


Ci si avvia verso la località Ossan e presso il mercato cerasicolo che ci ospita per la seconda volta consecutiva la quinta tappa, ospite La Quena, cantina situata a Negrar di Valpolicella. Un’arte che la famiglia Berzacola negli anni ha saputo trasformare in tradizione.Una storia narrata dalla dolcezza del recioto, dal vigore dell’amarone della valpolicella classico d.o.c.g. che presenteremo in questa tappa e dal sapore classico e ancestrale dei vini della Valpolicella.

Formaggi stagionati della Lessinia
Marmellata di ciliegia e miele dell’Apicoltura Falasco
Amarone della Valpolicella Classico D.O.C. G. (La Quena)
Scopri di più su questa tappa
“La Quena”, quel “titolo” con cui Domenico battezzerà ogni suo prodotto, quell’uva alla quale non è mai mancata la sostanza vitale da cui ne deriva il nome di origine latina “coena”, cioè l’acqua. In questa tappa in abbinamento con i formaggi un assaggio del miele, prodotto dall’azienda dinaminca Falasco. Nasce in Lessinia la montagna Veronese e negli anni diventa apicoltura nomade.
Apicoltura Falasco produce miele, grazie all’instancabile lavoro delle api, nel Parco della Lessinia dal 1970. Il miele di diverse essenze (dal millefiori all’acacia, dal ciliegio al tiglio e castagno), polline, pappa reale e propoli vengono venduti nei mercati a km zero ai quali l’azienda partecipa da diversi anni. Al Mercato Cerasicolo dove, dal mese di Maggio, saranno in fermento le trattative di compravendita delle ciliegie, altro prodotto importante della Valpolicella, la tradizione della coltura di questo frutto è molto radicata, si stima infatti che fosse coltivata sin dalla paleoveneta etrusco-retica che fiorì tra il VII e il V a.C.
In tempi recenti, questa profonda tradizione è stata riscoperta, portando nel 1967 alla formazione della Cooperativa Cerasicoltori della Valpolicella che iniziò ad operare nel 1969. La Cooperativa svolse anche un importante opera di divulgazione tecnica, e riconoscimento, da parte della comunità Europea dell’IGP della Ciliegia delle colline veronesi.

Sesta tappa - Villa Crine


Dopo una lunga sosta ascoltando buona musica si riprende il cammino fino a Pedemonte dove ci aspetta la Sesta tappa nella cantina e dimora storica di Villa Crine. Le mura di questa villa padronale del 1700, scavata nella roccia ai piedi del Colle Masua, nel cuore della valpolicella classica, raccontano la storia di una famiglia che da secoli, di padre in figlio, custodisce antichi saperi sull’arte del vino.

Dolce della Magnalonga
“Il Fuorilegge” bianco veronese IGT Villa Crine
Scopri di più su questa tappa
Oggi, Giovanni Battista Venturini, prendendo il nome “Battista” dal nonno materno, ha rilanciato a gonfie vele il marchio e i prodotti “Villa Crine” sul mercato, affrontando numerose sfide e riuscendo, grazie alla moglie Mara, in venti anni di sacrifici a far sì che i suoi prodotti vengano apprezzati in Europa e nel mondo. Ora è affiancato anche dai figli Giuseppe, enologo e sommelier e Diletta, responsabile marketing e comunicazione.

L’azienda è quindi totalmente a conduzione familiare e la filosofia che la caratterizza è di conservare e mantenere gelosamente i valori e gli insegnamenti appresi da una tradizione passata integrando, unificando e armonizzando le innumerevoli e continue innovazioni del campo enologico e vitivinicolo. In questa tappa, Villa Crine ci presenta Il “Fuorilegge” un bianco veronese IGT:un vino fresco, fruttato e ricco di aromi che ricordano i profumi che aleggiano nei vigneti durante la raccolta delle ciliegie.

Settima tappa - ritorno alla partenza nei Giardini Aido


Presso i Giardini Aido la settima tappa ci accolgono gli stand dei produttori per un buon bicchiere di Recioto.

Il Recioto giovane è un vino appena ottenuto, spesso con la fermentazione ancora incompleta, a bassa gradazione alcolica ed elevato contenuto zuccherino. Viene imbottigliato appositamente per il Palio del Recioto, manifestazione che si svolge a Negrar nel periodo Pasquale, e per la Festa dei Vini Classici a Pedemonte.

Bicchiere di Recioto Classico agli stand delle aziende agricole in concorso
Scopri di più su questa tappa

Il Recioto giovane è un vino appena ottenuto, spesso con la fermentazione ancora incompleta, a bassa gradazione alcolica ed elevato contenuto zuccherino. Viene imbottigliato appositamente per il Palio del Recioto, manifestazione che si svolge a Negrar nel periodo Pasquale, e per la Festa del Primo Maggio a Pedemonte.


  • In posa agli stand Magnolonga
  • Stand la Quena - Magnalonga
  • Stand Tommasi viticoltori - Magnalonga
  • Stand Recchia - Magnalonga
  • Stand n°3 - Magnalonga
  • Stand n°6 - Magnalonga
  • Foto degli stand - 1
  • Foto degli stand - 2

Tappa Finale - Giardini AIDO


A chiusura presso la Baita degli alpini l’ottava tappa gestito dalla Proloco in collaborazione con Vero caffè di Villafranca e buona musica.

Caffè
Chiusura con dj Berzy

Musica e spettacoli vi intratterranno lungo il percorso, di cui le band:

I Senza Fissa Dimora tributo ai Nomadi
SmogMagica tributo Orme e PFM
Sangue Blues band rappresentano una delle ultime vere e proprie rythm' blu, spaziando dai classici di Wilson Picket, Otis Redding, Ray Charles fino al funky soul di James Brown
Lato A
Dj Berzy

Il servizio ristorazione è effettuato dal Consorzio CO.GE.ME.
Via E. Natta, 13 - Settimo di Pescantina (VR) - T. 045 6702565